Monitor da gaming

Può sembrare una scelta facile, ma sul web, soprattutto su Amazon, si possono trovare migliaia di Monitor da gaming differenti con determinate fasce di prezzo e caratteristiche. Un esempio è il noto schermo Odissey della Samsung.

Andiamo a vedere insieme ogni dettaglio da considerare prima di acquistare il vostro futuro schermo.

Monitor con pannello Tn, Va o Ips

La prima cosa da tenere a mente è la scelta del pannello che vogliamo nel nostro schermo. Fondamentalmente determinano l’allineamento e il funzionamento dei pixel all’interno del dispositivo.

Ne esistono tre tipi e ognuno ha i suoi pregi e difetti.

  • TN: Sono principalmente usati dai videogiocatori più competitivi e hardcore, hanno tempi di risposta bassissimi (1 MS) e frequenze di aggiornamento notevoli (Fino a 240 Hz). Di contro hanno uno scarsissimo angolo di visione, quindi possono essere utilizzati solo guardandoli frontalmente (ad esempio sono sconsigliatissimi come monitor secondari). Qualità dei colori piuttosto bassa, ma contrasti dei neri accettabili.
  • VA: un’ottima via di mezzo tra TN e Ips, i tempi di risposta sono bassi (si aggirano tra i 2/4 Ms) e mantengono frequenze di aggiornamento intorno ai 200 Hz. L’angolo di visione è migliore rispetto ai TN ma presenta comunque dei limiti. Questi pannelli eccellono nella visualizzazione dei neri e dei contrasti in generale, sono quindi molto adatti all’uso dell’ HDR.
  • Ips: sono, nelle fasce di prezzo più accessibili, molto più lenti delle altre due tipologie (4/5 Ms e frequenze ad un massimo di 120 Hz). Senza ombra di dubbio la forza dei pannelli Ips sta nell’ angolo di visione e nella resa cromatica: i loro colori sono generalmente molto più luminosi e fedeli alla resa pensata dagli sviluppatori. I neri sono invece i più deludenti rimanendo sempre leggermente illuminati.

La frequenza (Hz) nei monitor

La frequenza di aggiornamento di un monitor determina la velocità con la quale il dispositivo aggiorna l’immagine su schermo. Ad esempio uno schermo con 120 Hz potrà visualizzare al massimo videogiochi che viaggiano a 120 Fps, superati i quali potrebbero verificarsi storpiature nella visualizzazione.

Questa caratteristica risulta abbastanza determinante nella scelta ma bisogna sempre tenere a mente alcune cose prima di scegliere un monitor solo per i suoi 240 Hz: Il proprio Hardware. Se il nostro Pc raggiunge a fatica 60 fps al secondo con una risoluzione a 1920×1080 sarà completamente inutile andare a spendere centinaia (se non migliaia) di euro per un monitor da gaming 4K a 200 Hz, sarebbe meglio in questo caso orientarsi verso uno schermo Ips con performance minori ma migliore resa grafica.

Il Ritardo (Ms)

Con ritardo si intende il tempo che intercorre tra l’input della nostra scheda grafica e l’output dello schermo.

La differenza tra 1 Ms e 5 Ms può sembrare infinitesimale ma in momenti di gioco più frenetico vi renderete conto che vedere qualcosa con un ritardo di 5 secondi può essere determinante (soprattutto quando si gioca online e questo ritardo va a sommarsi ai Ping della nostras connessione internet).

Da questo punto di vista uno schermo di tipo TN rimane la scelta migliore.

La risoluzione ideale per i monitor da gaming

Ultima, ma sicuramente non per importanza, rimane la risoluzione del vostro schermo. Per risoluzione si intende la densità massima dei pixel nel pannello. Questa caratteristica permette quindi di visualizzare più dettagli, con più precisione.

Attualmente i videogiochi vengono visualizzati In HD (192×1080) oppure in 4k (3840×2860) e, in alcuni casi particolari in 2K. Va detto che insieme agli Fps questa caratteristica dipende moltissimo dall’ Hardware che si dedica all’elaborazione dell’immagine (GPU). Tendenzialmente i monitor ad un prezzo accettabile con una risoluzione fino a 4k arrivano ad una frequenza di 120 Hz, andando a costare molto di più se si desidera una frequenza maggiore.

In conclusione

Se siete fissati con la velocità e il vostro PC ve lo permette la scelta migliore per il gaming è un Monitor TN.

Se volete una buona via di mezzo tra tutti i fattori sopra elencati la scelta migliore per voi sarà un monitor VA.

Se invece tutto ciò a cui tenete è una resa grafica fenomenale l’acquisto migliore potrebbe essere uno schermo IPS con 4k di risoluzione e 60/75 Hz massimi, andando ad ignorare il ritardo in Ms.